Il nostro Natale (livello A2)

learn italian culture

Learn Italian culture

28 Dicembre 2020

Il blog

Ecco un’altra puntata del nostro blog. Questo può essere complementare alla vostra lezione di italiano (Italian class). Può aiutarvi a capire la cultura italiana (Italian culture) e la lingua italiana (Italian language).

Come inizia la nostra storia

Sono un’insegnante di italiano come lingua straniera e ho vissuto a Londra per decenni. Sono sposata con un uomo inglese e abbiamo due figli. Nel settembre 2020 abbiamo deciso di trasferirci nel mio paesino originario che si trova in Italia fra il Lago di Como e le Alpi.

Il dramma continua

Mio marito a dicembre è dovuto tornare a Londra per lavoro, aveva pianificato di restare per due settimane, quelle richieste per completare la quarantena. Sarebbe tornato il 21 dicembre per iniziare con noi le vacanze. Quindi il 20 dicembre ha fatto tutti i preparativi per partire la mattina dopo in macchina. Invece, nella notte ha ricevuto un messaggio che diceva che le frontiere erano state chiuse. Ci siamo così immaginati un Natale senza di lui. I bambini erano delusi e infelici e anch’io! Che tristezza!

L’apertura delle frontiere

Abbiamo passato giorni di malumore e sconforto aspettando nuove notizie. Finalmente dopo 48 ore hanno deciso di riaprire le frontiere. Robin ha fatto il tampone, che è risultato negativo ed è partito nel pomeriggio del 23 ed è arrivato nella notte del 24. Al mattino, i bambini lo hanno trovato a casa, che felicità. Al suo arrivo dovrà fare ancora due settimane di quarantena, ma almeno sarà con noi in Italia.

Il nostro Natale

Abbiamo passato un Natale gioioso e felice. Il Natale non è tale senza un pranzo abbondante e delizioso. Abbiamo servito vari antipasti, un primo, un secondo accompagnato da vari contorni, dolci di pasticceria, caffè e liquori. Al pranzo sono seguite alcune ore di puro relax, e più tardi da giochi da tavolo in famiglia. Abbiamo anche giocato a un gioco a cui non giocavo da decenni, Shangai (anche conosciuto come Mikado). Abbiamo passato una giornata stupenda!

La neve

Stamattina e` il 28 dicembre ed è arrivata di nuovo la neve. Il paesaggio è veramente bello. Nella notte gli spazzaneve sono passati più volte per liberare le strade e in paese alcuni addetti stanno sgombrando marciapiedi e stradine con dei piccoli spazzaneve a scoppio. I bambini ne sono affascinati mentre li seguono con lo sguardo dalla finestra. Non vedono l’ora di uscire!

Alcune domande per voi:

Sapete cosa significa: ‘sarebbe tornato’ (paragrafo 3). Di che tempo verbale si tratta?
Le risposte la prossima settimana sulla pagina Facebook.

Our next blog and the answers to the questions above will be announced on our Facebook page, please like it and follow if you wish:

https://www.facebook.com/italianinlondon

If you like to subscribe to this newsletter, please insert your email address below:

Le vecchie decorazioni (livello A2)

italian christmas decorations

Italian christmas decorations

11 Dicembre 2020

Il blog

Ecco un’altra puntata del nostro blog. Questo può essere complementare alla vostra lezione di italiano (Italian class). Può aiutarvi a capire la cultura italiana (Italian culture) e la lingua italiana (Italian language).

Come inizia la nostra storia

Sono un’insegnante di italiano come lingua straniera e ho vissuto a Londra per decenni. Sono sposata con un uomo inglese e abbiamo due figli. Nel settembre 2020 abbiamo deciso di trasferirci nel mio paesino originario che si trova in Italia fra il Lago di Como e le Alpi.

Adoro il Natale

Io amo il Natale, amo decorare la casa, comprare i regali, pianificare il pranzo e cucinare. In particolare, amo le decorazioni di Natale sia dentro casa che fuori. A Londra abbiamo tantissime decorazioni perché ogni anno non resisto e compro sempre qualcosa di nuovo. In Italia invece, non abbiamo niente. Cosí quest’anno ho deciso di creare delle decorazioni con i bambini.

Le decorazioni di Natale

Ogni anno i bambini portano a casa dall’asilo o da scuola delle decorazioni fatte da loro. Ricordo l’anno in cui mia figlia ha portato a casa una decorazione a forma di piede che doveva rappresentare la renna Rudolf. Purtroppo il lavoretto non aveva avuto un terribile successo o cosí ho pensato quell’anno. Eppure, con il passare del tempo, ho iniziato ad amare profondamente quella decorazione e l’appendo con affetto ogni anno al nostro albero di Natale.

Lavoretti con i bambini

Proprio per questo, quest’anno ho deciso di realizzare delle decorazioni con i bambini. Perciò abbiamo ritagliato cuori di carta, dipinto renne, incollato brillantini su stelline, e cosí via.

Le decorazioni del passato

Mio fratello Silvio, che abita al piano di sotto, ha visto cosa stavamo facendo. E` andato a casa sua e mi ha portato una scatola di sue decorazioni e di quelle ereditate da mia mamma. Ho aperto la scatola ed ecco che, con grande sorpresa, ho trovato delle decorazioni di carta che io avevo creato il mio ultimo anno in Italia, prima di andare a vivere a Londra. Quell’anno vivevo con i miei genitori e mia madre deve aver conservato le mie decorazioni per tutti questi anni! Mia madre purtroppo ci ha lasciato, ma il ritrovare i miei lavoretti, mi ha fatto pensare a lei e al suo amore. Forse anche lei ha provato le mie stesse emozioni, anno dopo anno, a riappendere le decorazioni fatte dalla figlia. Chissà!

Our next blog will be announced on our Facebook page:

https://www.facebook.com/italianinlondon

If you like to subscribe to this newsletter, please insert your email address below:

La prima neve (livello A2/B1)

italian alps snow

Italian alps snow

4 Dicembre 2020

Il blog

Ecco un’altra puntata del nostro blog. Questo può essere complementare alla vostra lezione di italiano (Italian class). Può aiutarvi a capire la cultura italiana (Italian culture) e la lingua italiana (Italian language).

Come inizia la nostra storia

Sono un’insegnante di italiano come lingua straniera e ho vissuto a Londra per decenni. Sono sposata con un uomo inglese e abbiamo due figli. Nel settembre 2020 abbiamo deciso di trasferirci nel mio paesino originario che si trova in Italia fra il Lago di Como e le Alpi.

Le stagioni

Vivendo a Londra, dopo vent’anni di permanenza, ho cominciato a chiedermi: ma perché l’inverno comincia solo il 21 dicembre? A Londra fa freddo anche a novembre e le stagioni non sono ben definite. Dove vivo ora invece, la transizione dall’estate all’autunno è chiara e visibile a partire dal cambiamento dei colori del paesaggio. L’autunno inizia con temperature calde a settembre e lentamente si raffredda. A ottobre le montagne iniziano a coprirsi gradualmente di neve. Prima si imbiancano le cime di una spolverata leggera, col tempo il bianco delle cime diventa più spesso e a poco a poco e, a Novembre, si nota che la neve si abbassa fino ad arrivare a metà montagna.

La prima neve

‘Domani arriva la neve!’. Esclama mio fratello arrivando per una visita. La neve! Davvero! I bambini si fanno prendere dall’eccitazione e iniziano a saltare per casa. Ci siamo svegliati questa mattina e abbiamo subito guardato dalla finestra, piove ma non c’è traccia di neve.
I bambini vanno a scuola delusi. Fa freddo, oggi è anche giorno di mercato, fra poco esco a comprare frutta e verdura. Ecco che verso le nove intravedo qualcosa dalla finestra, sono fiocchi di neve, enormi!!! Mio marito Robin, guarda anche lui dalla finestra e sento che ne parla con un collega al telefono. L’elemento magico della neve ha il potere di rallegrare non solo i bambini ma anche gli adulti.

Il pupazzo di neve

I bambini sono estasiati e incantati dalla neve. Ritornando da scuola si fermano a lanciarsi palle di neve, poi pranzano e subito chiedono di uscire di nuovo a giocare. Eccoli che corrono fuori a fare il pupazzo di neve. La loro eccitazione e felicità è meravigliosa ed è un piacere vedere la bellezza della neve con i loro occhi.

Our next blog will be announced on our Facebook page:

https://www.facebook.com/italianinlondon

If you like to subscribe to this newsletter, please insert your email address below:

Il Presepe (livello A2)

traditional italian nativity

Traditional italian nativity

27 Novembre 2020

Il blog

Ecco un’altra puntata del nostro blog. Questo può essere complementare alla vostra lezione di italiano (Italian class). Può aiutarvi a capire la cultura italiana (Italian culture) e la lingua italiana (Italian language).

Come inizia la nostra storia

Sono un’insegnante di italiano come lingua straniera e ho vissuto a Londra per decenni. Sono sposata con un uomo inglese e abbiamo due figli. Nel settembre 2020 abbiamo deciso di trasferirci nel mio paesino originario che si trova in Italia fra il Lago di Como e le Alpi.

Preparazioni natalizie

Stiamo per entrare anche in Italia nel periodo natalizio. Qui dove vivo, in campagna, ci sono meno luci, meno decorazioni visibili fuori, nei giardini e nei negozi. L’albero di Natale non si fa a novembre ma la maggior parte delle persone lo addobba a dicembre, molti solo dopo l’otto di dicembre.
In Italia l’albero di Natale è spesso accompagnato dal Presepe.

Il Presepe

Ma che cos’è il Presepe? È una raffigurazione tridimensionale della nascita di Gesù. Di solito include la capanna e dentro questa Maria, Giuseppe, Gesù neonato che dorme in una mangiatoia, l’asino e il bue.

La tradizione del Presepe

La tradizione del Presepe nasce in Italia nel Medioevo ed è ancora presente in tutta Italia. Spesso il Presepe include la raffigurazione del territorio circostante. I bambini aiutati dagli adulti creano paesaggi in miniatura popolati da pastori, angeli e dai Re Magi. Questo paesaggio fatto di muschio, spesso comprende un fiume o un piccolo lago, colline, il cielo stellato e l’immancabile stella cometa.

Ricordi del passato

Io, come molti miei amici, abbiamo vividi ricordi dei nostri Presepi. Mi ricordo di quando, da piccola, uscivo e andavo nei prati non lontano da dove vivo ora. Raccoglievo il muschio che serviva a creare il suolo erboso, un po’ di edera per creare siepi. Poi insieme ai miei fratelli, dipingevo fogli di carta di blu per creare il cielo e il fiume o il laghetto. Posizionavamo infine le statuine dei vari personaggi e rimanevamo ad ammirare la nostra creazione. La preparazione del Presepe indicava l’inizio del periodo natalizio, l’attesa del gran giorno con la sua piacevole anticipazione.

Quest’anno porterò fuori i miei figli alla ricerca di muschio e foglie e lo faremo a casa nostra.

Our next blog will be announced on our Facebook page:

https://www.facebook.com/italianinlondon

If you like to subscribe to this newsletter, please insert your email address below:

Un cielo stellato (livello A2+)

italian night sky

Italian night sky

20 Novembre 2020

Il blog

Ecco un’altra puntata del nostro blog. Questo può essere complementare alla vostra lezione di italiano (Italian class). Può aiutarvi a capire la cultura italiana (Italian culture) e la lingua italiana (Italian language).

Come inizia la nostra storia

Sono un’insegnante di italiano come seconda lingua e ho vissuto a Londra per decenni. Sono sposata con un uomo inglese e abbiamo due figli. Nel settembre 2020 abbiamo deciso di trasferirci nel mio paesino originario che si trova in Italia fra il Lago di Como e le Alpi.

Un’app stellare

A mio marito piace osservare il cielo e gli astri e ha un’app sul telefono che gli permette di individuare il nome di pianeti e costellazioni. Purtroppo, a Londra dove vivevamo, il cielo è sempre troppo illuminato e non è possibile vederli. La bellezza di vivere qui è che tutte le notti il cielo è coperto di stelle luminose.

La passeggiata notturna

Ieri sera dopo cena, ci siamo vestiti bene perché inizia a far freddo la sera e siamo usciti. Siamo andati a fare una passeggiata nel buio. La stradina che abbiamo preso era deserta, abbiamo camminato un po’ e poi ci siamo fermati a guardare le stelle.

“Solo Nell’oscurità puoi vedere le stelle”

Sembra che Martin Luther King Jr. abbia detto: “Solo nell’oscurità puoi vedere le stelle”. Si possono dare molte interpretazioni a questa frase. Per esemio: nell’oscurità, anche se questa ci spaventa, possiamo superare la paura, riplendere e scoprire la nostra forza. Oppure – e questa è la mia interpretazione preferita al momento – solo nella semplicità del buio, quando non siamo distratti da quello che ci circonda, scopriamo l’essenza delle cose.

Questo è un po’ anche il messaggio che sto ricevendo dal vivere in un piccolo paesino in lockdown. Guardiamo le stelle e godiamo di questi momenti semplici ma preziosi.

Our next blog will be announced on our Facebook page:

https://www.facebook.com/italianinlondon

If you like to subscribe to this newsletter, please insert your email address below: