La misteriosa cassetta di kiwi (livello A2)

italian kiwi

Italian kiwi

Ecco un’altra puntata del nostro blog. Questo può essere complementare alla vostra lezione di italiano (Italian class). Può aiutarvi a capire la cultura italiana (Italian culture) e la lingua italiana (Italian language).

I kiwi misteriosi

Oggi sono scesa di sotto e fuori dalla porta ho trovato una cassetta di kiwi. Che sorpresa! Ma chi li avrà lasciati? Forse mio marito è andato al mercato? Forse è un regalo? Oppure, li ho comprati io e poi li ho dimenticati fuori? Sto perdendo la memoria? Continua a leggere per scoprire la risposta.

Il trasferimento

Sono italiana, ma vivo a Londra da decenni, sono sposata con un uomo inglese e abbiamo due figli. Recentemente ci siamo trasferiti in un piccolo paese dove vivono ancora i miei fratelli e dove anche noi abbiamo una casa.

A Londra non c’è più nessun membro della nostra famiglia, nè di quella inglese, nè di quella italiana. C’è un fratello di mio marito ma abita lontano. Quindi i nostri figli normalmente non vedono il resto della nostra famiglia, tranne quando siamo in vacanza in Italia.

Ora che ci siamo trasferiti, mio fratello, o come lo chiamiamo in casa, lo zio Enrico, ci fa spesso delle sorprese.

Siamo fortunati, visto che quest’anno ha deciso di prendere un anno sabbatico. Mio fratello è single, così ogni settimana viene a pranzo da noi e poi gioca con i bambini. Ridiamo e raccontiamo vecchie storie della nostra famiglia. Usiamo il nostro lessico familiare*, un linguaggio nostro che solo una persona della famiglia può capire. Alle volte basta una smorfia o un movimento delle mani, per capire di cosa o chi si stia parlando.
Un giorno sono scesa di sotto e ho trovato una cassetta di kiwi. Ecco che lo zio dopo aver raccolto i kiwi dalle sue piante, li ha lasciati fuori dalla nostra porta di casa per farci una sorpresa.
Grazie zio Enrico!

Nel nostro prossimo blog scriveremo un aggiornamento divertente sul fatto di non avere ancora il medico di famiglia. A venerdì!

*Lessico Familiare è un libro scritto da Natalia Ginsburg, lo consiglio agli studenti di lingua italiana, in quanto relativamente facile da leggere ma soprattutto molto bello.

Annunceremo il nostro prossimo blog sulla pagina Facebook:

https://www.facebook.com/italianinlondon

If you like to subscribe to this newsletter, please insert your email address below:

La nostra nuova vita in Italia (livello A2)

moving to italy

Moving to Italy

Ottobre 2020

Sono italiana, ma vivo a Londra da decenni, sono sposata con un uomo inglese e abbiamo due figli. Abbiamo una casa in Italia e tutte le estati passiamo lì le vacanze. La nostra casa si trova in Lombardia nel nord d’Italia fra il Lago di Como e le montagne. Mio marito si è innamorato della campagna e della montagna italiane e così abbiamo deciso di passare un po’ di tempo in Italia e a settembre 2020 ci siamo trasferiti con i nostri due figli nel paesino dove sono nata che si chiama Novate Mezzola.

I nostri bambini hanno iniziato ad andare a scuola e a conoscere nuovi amici. Parlano già l’italiano ma non molto bene e fortunatamente si stanno ambientando felicemente.

Io e mio marito prima di trasferirci abbiamo pensato ai vari problemi che avrebbero potuto sorgere, ma specialmente io, non ho voluto considerarli troppo per evitare di crearmi paure e di cambiare idea sul trasferimento. Così ho deciso di affrontare i problemi nel momento in cui sorgono. Questo approccio in un certo senso positivo, non è sempre consigliabile in quanto una volta arrivati abbiamo dovuto fare i conti con la burocrazia italiana e internazionale. Per esempio non abbiamo ancora il medico di famiglia!! Comunque, considero questi ostacoli parte della nostra avventura.

Nel trattempo, l’autunno è arrivato portandosi una luce diversa, i suoi bellissimi colori e i suoi frutti dolci e ricchi. Nel prossimo blog, parlerò proprio di questo e di come stiamo assaporando le tradizioni tipiche della nostra zona sostituendo agli amati Halloween e alle celebrazione del 5 novembre, la festa delle castagne e le celebrazioni di Ognissanti e dei Morti.

Il segreto sta nell’essere felici ovunque siamo, capendo e abbracciando quello che di meglio ci offre la cultura locale.

Alla prossima!

What to expect from your Italian class

learn italian classes

Learn italian classes

So, what can you expect from our Parla Italiano classes, what can you expect to learn after a term, and what kind of teachers and methods are used in our classes? Here is the answer:

Parla Italiano, led by myself, has been providing Italian classes since 2006. The success of our school is due to our professional approach. First of all, our native teachers must have a qualification for teaching Italian and experience. Just being a mother tongue is not enough to be able to analyse language, prepare lessons plans with specific aims and deliver it successfully.

Second of all, at Parla Italiano we believe that learning a language is all about motivation and fun.

So the environment created in class is stress-free and non-critical, even if the lesson includes correction stages. The role of our teachers is to guide and make it possible for students to learn. Our teachers are able to make the learning process simple, effective and fun by using a variety of activities and material, including games, role plays and so on.

Last but not least, we give students the opportunity to speak. Our classes are small, so students can expect interaction and speaking from lesson one. We don’t expect our students to have previous knowledge, however they will acquire enough of it each lesson to be able to use it straight away. Students are never put on the spot and are given help at each stage.

After a term of classes, students should be able to talk about themselves, ask basic questions, order at the bar and at the restaurant, express preferences and so on. You would have learnt some basic grammar such as the present tense, articles, and so on. And most importantly, have gained some confidence.

Learn Italian classes: The atmosphere in class is positive and encouraging. Mistakes are considered part of the journey.

Each person will develop their language skills at their pace and although we give all the tools and advice to work on outside of the class, this is by choice, you don’t have to do it. We understand that the Italian class means different things to different students and we respect that. Please get in touch if you wish to know more!

For our full list of classes please visit our website: www.parlaitaliano.co.uk and click on Group Italian Classes. If you wish to speak with us, please write to: laura@parlaitaliano.co.uk or phone: 07941 092593

Italian classes for children and the importance of movement

italian classes for children

Italian classes for children

In our Italian classes no matter what the student age is, we never just sit on a chair but we offer a variety of activities so that our students can move. We believe that learning takes place when we feel free and relaxed. This is why movement is important in our classes.

Even in our adult classes we carefully select games to consolidate vocabulary and structures learnt. Adults move in class during the games, during ‘mingling’ activities, and they are sometimes invited to the board to take ownership of a particular activity.

Movement is even more important in our children classes. Children unlike adults have a short attention span, albeit which grows with age.

We account for this in all of our classes. For example our 3-5 classes are taught mainly on the carpet. However, children are invited to stand during singing time. They can move around during our role plays (picture 1.) and during games. Because the class is varied and time standing/moving/on the carpet is alternated, when it is time to listen to a story in Italian or to work on activities that require attention, children are able to sit, listen and concentrate (pictures 2. and 3.). Storytelling is a very important element in our classes. Our storytelling time is always interactive. So children are asked questions – always in Italian – and they are invited to participate actively in it. All our classes at all levels and for all ages are taught exclusively in Italian and students are interacting with our teachers in Italian.

Class 3-5 years old, 1. Role play 2. Story told in pictures, 3. Puppet show

 

As the children grow their attention span grows and they are more able to sit still for longer periods.

Students in our Italian 7-9 class, have a chair with a table as they are asked to write in some of the activities. Activities however, are varied and students are expected to move during some of the activities. For example we offer time to work in pairs or in small groups on the floor (picture below) as well as standing time; for example time on the board during a game, a mime activity and so on.

Class 7-9 years old, group work