Il Presepe (livello A2)

traditional italian nativity

Traditional italian nativity

27 Novembre 2020

Il blog

Ecco un’altra puntata del nostro blog. Questo può essere complementare alla vostra lezione di italiano (Italian class). Può aiutarvi a capire la cultura italiana (Italian culture) e la lingua italiana (Italian language).

Come inizia la nostra storia

Sono un’insegnante di italiano come lingua straniera e ho vissuto a Londra per decenni. Sono sposata con un uomo inglese e abbiamo due figli. Nel settembre 2020 abbiamo deciso di trasferirci nel mio paesino originario che si trova in Italia fra il Lago di Como e le Alpi.

Preparazioni natalizie

Stiamo per entrare anche in Italia nel periodo natalizio. Qui dove vivo, in campagna, ci sono meno luci, meno decorazioni visibili fuori, nei giardini e nei negozi. L’albero di Natale non si fa a novembre ma la maggior parte delle persone lo addobba a dicembre, molti solo dopo l’otto di dicembre.
In Italia l’albero di Natale è spesso accompagnato dal Presepe.

Il Presepe

Ma che cos’è il Presepe? È una raffigurazione tridimensionale della nascita di Gesù. Di solito include la capanna e dentro questa Maria, Giuseppe, Gesù neonato che dorme in una mangiatoia, l’asino e il bue.

La tradizione del Presepe

La tradizione del Presepe nasce in Italia nel Medioevo ed è ancora presente in tutta Italia. Spesso il Presepe include la raffigurazione del territorio circostante. I bambini aiutati dagli adulti creano paesaggi in miniatura popolati da pastori, angeli e dai Re Magi. Questo paesaggio fatto di muschio, spesso comprende un fiume o un piccolo lago, colline, il cielo stellato e l’immancabile stella cometa.

Ricordi del passato

Io, come molti miei amici, abbiamo vividi ricordi dei nostri Presepi. Mi ricordo di quando, da piccola, uscivo e andavo nei prati non lontano da dove vivo ora. Raccoglievo il muschio che serviva a creare il suolo erboso, un po’ di edera per creare siepi. Poi insieme ai miei fratelli, dipingevo fogli di carta di blu per creare il cielo e il fiume o il laghetto. Posizionavamo infine le statuine dei vari personaggi e rimanevamo ad ammirare la nostra creazione. La preparazione del Presepe indicava l’inizio del periodo natalizio, l’attesa del gran giorno con la sua piacevole anticipazione.

Quest’anno porterò fuori i miei figli alla ricerca di muschio e foglie e lo faremo a casa nostra.

Our next blog will be announced on our Facebook page:

https://www.facebook.com/italianinlondon

If you like to subscribe to this newsletter, please insert your email address below:

Il confinamento in Italia (livello A2)

italian cities lockdown coronavirus

Italian cities lockdown coronavirus

13 Novembre 2020

Ecco un’altra puntata del nostro blog.

Questo può essere complementare alla vostra lezione di italiano (Italian class). Può aiutarvi a capire la cultura italiana (Italian culture) e la lingua italiana (Italian language).

Sono un’insegnante di italiano come seconda lingua e ho vissuto a Londra per decenni. Sono sposata con un uomo inglese e abbiamo due figli. Nel settembre 2020 abbiamo deciso di trasferirci nel mio paesino originario che si trova in Italia fra il Lago di Como e le Alpi.

Con questo blog intendo scrivere della nostra vita, della bellezza della natura, del ritorno a casa, e così via, ma non voglio dare l’idea di una vita idillica, non lo è.

La scelta di venire in Italia ora

Io e mio marito Robin a volte ci diciamo: non è strano che con tutte le opportunità che abbiamo avuto di venire in Italia, abbiamo scelto l’anno di Covid e di Brexit. Peggio di così non potevamo fare! Ma poi ridiamo. Il momento ideale non esiste, esiste solo il fare o il non fare. Le difficoltà ci saranno sempre.

Il lockdown

Come negli altri Paesi, anche in Italia è iniziato il secondo confinamento, o ‘lockdown’ come preferiscono chiamarlo anche in Italia. Le istruzioni sono abbastanza chiare, non è possibile uscire dal nostro paesino, è meglio lavorare da casa se possibile, si può uscire per fare la spesa e per fare moto, la maggior parte dei negozi è chiusa. Credo che il nostro confinamento sia simile a quello di altri Paesi. Ci sono però delle particolarità, per esempio: gli estetisti sono chiusi, ma i parrucchieri no. I negozi di abbigliamento sono chiusi ma quelli di intimo no. Anche i negozi che vendono giocattoli sono aperti. Sono sicura che ci sia una logica in queste scelte, forse.

Covid

Per quanto riguarda Covid, la situazione è leggermente più allarmante per noi, non perché ci siano molti casi ma perché non abbiamo ancora il medico di famiglia. Fortunatamente mio marito e i miei figli hanno appena ricevuto i documenti necessari e domani finalmente andremo all’ufficio competente che spero ci assegnerà un medico. Per quanto riguarda me, ancora non li ho ricevuti, cercherò di non ammalarmi!

Apprezzare le piccole cose

Comunque, è ancora possibile uscire per fare moto e visto che le giornate di sole sono ancora abbastanza calde, usciamo per fare delle belle passeggiate. Ci accontentiamo di godere di queste cose semplici: il sole, l’aria pulita, il cibo italiano, la famiglia e la natura che ci circonda.

Annunceremo il nostro prossimo blog sulla pagina Facebook:

https://www.facebook.com/italianinlondon

If you like to subscribe to this newsletter, please insert your email address below:

Learning Italian: It only takes a 1000 words

learn 1000 italian words

Learn 1000 Italian words

The other day, I came across this bit of information which I thought was really interested: it only takes a 1000 high frequency words to understand most of what is said ordinarily in a foreign language, in fact between 80% and 95% of what is saidConsidered from a complete beginners’ point of view, it makes learning a language less daunting and very achievable. This information was in fact part of a British Council campaign a few years ago. 

However, we know that a language is made up of a vast amount of lexis; it is estimated that the Italian language has around 470,000 words and if you think that this is a great deal, consider that the English language is estimated to include around 1 million! So why is it possible to get by in a language with only 1000 words?  

Learn 1000 Italian words: Our everyday language is actually quite simple and incredibly predictable.

Therefore, we can predict the language used in a wide range of basic situations by the context and therefore, a few keywords can reveal the meaning of full sentences. That is why the more confident a student is and the more s/he will try to understand also by predicting the meaning. 

If however, even acquiring 1000 words feels daunting and you feel like you are forgetting the new words as fast as you are learning them, let me give you a few tips on how to learn them more effectively. First of all, language has meaning in context. This means that it is more effective to learn new words presented in a dialogue or text or by recording them in families rather than randomly

Also, reading lists over and over is not an effective way of remembering these. 

Words needs to be anchored within your existing knowledge. This is easier that it sounds and it can be fun. For example let’s take the word cucchiaio, which means spoon, the first part of the word is pronounced as in ‘cook’ so here we would suggest to think of a cook with a spoon in his hands. 

In our classes we teach these techniques and more. Our new online classes starts soon, please see our courses on this site. For more information or for a free assessment, please email: laura@parlaitaliano.co.uk, phone me on 07941 092593 or visit www.parlaitaliano.co.uk